Non trascurate le mani. Durante la cerimonia, avere una manicure curata è davvero d’obbligo. Le mani, infatti, sono protagoniste fondamentali durante la cerimonia, pensiamo, ad esempio allo scambio delle fedi.

Le unghie della sposa sono in primo piano nel giorno del matrimonio, quindi devono essere curate, della lunghezza giusta e del colore adatto.

Contrariamente al pensiero comune: il french manicure è bandito!!! La mano della sposa deve essere diafana, con unghie curate e lucide, ma naturali e discrete. La french manicure dà un tono aggressivo che non è elegante per il matrimonio.

unghie perfette di una sposa - tulle e confetti - pepitosablog

Partiamo dalla manicure, coccolatevi per avere un risultato perfetto, in linea con la cerimonia e non pacchiano, in fondo è il vostro matrimonio che ricorderete per tutta la vita.

La manicure prevede mani morbidissime e cuticole invisibili, non tagliandole le ma massaggiandole ogni sera con olio di oliva o di mandorle dolci, per almeno dieci giorni prima del matrimonio.

Prima della cerimonia evitare l’uso dello smalto per almeno 2 settimane, in questo modo le unghie ‘respirano’ e si rinforzano, massaggiandole anche sia con succo di limone che con olio d’oliva fino all’assorbimento completo.

L’unghia è composta da cheratina e risente anche dell’alimentazione che assumiamo, quindi almeno un mese prima cercate di mangiare cereali, aglio, cipolla, latticini, legumi, uova, pesce, germe di grano, riso integrale.

unghie perfette di una sposa - tulle e confetti - pepitosablog

Le unghie vanno tenute relativamente corte o meglio non lunghissime: non potete rischiare di ferire qualcuno proprio quel giorno. La forma dell’unghia va arrotondata e addolcita, no a linee squadrate e decise.

Importantissimo è applicare solo smalti adatti all’abito e all’occasione: bianco latte, bianco opaco, rosa chiaro, madreperlato, color cipria, beige. Meglio ancora lo smalto trasparente.
No alle tinte forti come rosso, arancio, rosa fucsia, verde o blu. Vietati soprattutto il viola e il nero.

No alla nail art per il giorno del sì. Niente brillantini incastonati nell’unghia né tatuaggi cosmetici o piercing, il solo gioiello concesso per questa giornata è la fede matrimoniale.

In un’occasione così speciale meglio la manicure dall’estetista, da provare la tecnica giapponese che utilizza solo prodotti naturali rinforzanti e in grado di donare lucentezza, la P-shine manicure. E’ una tecnica giapponese approdata da poco in Italia. Questa tecnica non utilizza resine sintetiche ma solo prodotti naturali come cera d’api, ginseng e vitamine che sapientemente applicati nutrono e lucidano le unghie. E dura due settimane: giusto il tempo del viaggio di nozze.

unghie perfette di una sposa - tulle e confetti - pepitosablog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *