25 Aprile festa della liberazione, quale miglior modo per commemorare questo evento con le foto storiche di alcuni matrimoni del 1945.

Sono foto emblematiche che rappresentano nella loro semplicità un momento storico di grande importanza e di grande difficoltà economica in cui l’Italia ed il suo popolo usciva da 5 anni di guerra e di ristrettezze.

E così stride con il nostro pensiero del matrimonio odierno e non può lasciarci indifferenti, la divisa militare degli sposi, piuttosto che l’abito scuro sia per la sposa sia per lo sposo (vestiti con l'”Abito buono” come direbbe mia nonna di 93 anni):

25 aprile i matrimoni del 1945 tulle e confettipartigianisposi1945 - 25 aprile - tulle e confetti - matrimoni 194525 aprile i matrimoni del 1945 tulle e confetti 25 aprile i matrimoni del 1945 tulle e confetti

Anche se l’eccezione non manca: ed ecco la sposa in bianco.

25 aprile i matrimoni del 1945 tulle e confetti25 aprile i matrimoni del 1945 tulle e confetti

Come sempre vi lasciamo con un po’ di storia:

“il 25 aprile 1945 il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI) – il cui comando aveva sede a Milano ed era presieduto da Luigi Longo, Emilio Sereni, Sandro Pertini e Leo Valiani (presenti tra gli altri il presidente designato Rodolfo Morandi, Giustino Arpesani e Achille Marazza) – proclamò l’insurrezione in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti, indicando a tutte le forze partigiane attive nel Nord Italia facenti parte del Corpo Volontari della Libertà di attaccare i presidi fascisti e tedeschi imponendo la resa, giorni prima dell’arrivo delle truppe alleate. Entro il 1º maggio tutta l’Italia settentrionale fu liberata: Bologna (il 21 aprile), Genova (il 23 aprile) e Venezia (il 28 aprile). La Liberazione mise così fine a venti anni di dittatura fascista e a cinque anni di guerra; la data del 25 aprile simbolicamente rappresenta il culmine della fase militare della Resistenza e l’avvio effettivo di una fase di governo da parte dei suoi rappresentanti che porterà prima al referendum del 2 giugno 1946 per la scelta fra monarchia e repubblica – consultazione per la quale per la prima volta furono chiamate alle urne per un voto politico le donne – e poi alla nascita della Repubblica Italiana, fino alla stesura definitiva della Costituzione.” – Wikipedia

 

Foto: cliccando sulle foto verrete rimandati ai link di origine.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.